Sistemi Multiroom Audio come Avere la Musica in tutte le Stanze

8884

Chi non è piú giovanissimo ricorda sicuramente la “filodiffusione” un sistema che permetteva di ascoltare la musica, anche differenti brani, in diverse stanze. Veniva utilizzata principalmente negli alberghi.

Oggi abbiamo i sistemi multiroom ovvero altoparlanti wireless da montare in un qualsiasi ambiente e comandati da un’unica unità centrale che potrebbe essere addirittura il nostro smartphone. Possiamo ascoltare quindi la stessa canzone in piú stanze, ad esempio cucina, bagno, salone, camera da letto, oppure selezionarne una differente per ogni ambiente.

  1. Vedi anche : Guida alle soundbar per la Tv

sistemi-multiroom

Migliori sistemi multiroom audio

quelli che abbiamo testato personalmente e che ci sono piaciuto sono:

  • Sistemi Sonos
  • Bose Sountouch
  • Bluesound
  • Riva Multiroom
  • Philips Izzy
  • Yamaha Music cast
  • Polk Audio Omni

Sonos

[amazon bestseller=”sonos multiroom” items=”3″]

Il padre dei sistemi multiroom, quello da molti considerato il migliore e forse anche tra i piú costosi. Sonos offre una grande varietà di opzioni per la configurazione degli speaker wireless. C’è anche un nuovo altoparlante intelligente compatibile con il riconoscimento vocale Alexa, il Sonos One  (tra breve ci sarà anche il supporto di Google Assistant).

Gli altoparlanti Sonos sono tra i più semplici da configurare e si collegano alla rete domestica in modo facile e veloce. Se il segnale Wi-Fi è debole, è possibile collegare gli altoparlanti direttamente al router tramite un cavo Ethernet o, in alternativa, afferrare un dispositivo pratico chiamato Sonos Boost.

Puoi riprodurre musica usando come fonte il tuo computer, oppure il telefonino tramite l’app Sonos, disponibile sia per Android che per iOS. La sua interfaccia pulita e la funzione di ricerca universale rendono estremamente facile trovare la musica che ami.

Con una delle app più complete e un esercito crescente di altoparlanti compatibili, Sonos è ancora una delle migliori configurazioni multi-room in cui investire, ed è conveniente – nonostante un leggero aumento dei prezzi.

Bose Soundtouch

  • Wi-Fi e Bluetooth compatibile
  • Display OLED su SoundTouch 20 e 30
  • Sei pulsanti di streaming preimpostati

Altra grande marca, Bose, presente nei mondo dei sistemi multiroom wireless. Il sistema Soundtouch offre streaming audio multi-room tramite Wi-Fi o riproduzione Bluetooth da smartphone, tablet o computer.

Esistono tre modelli di altoparlanti nella famiglia SoundTouch e l’app SoundTouch, gratuita, è disponibile su dispositivi Android e iOS per il controllo remoto in tutta la casa.

Una piccola caratteristica è una serie di sei pulsanti preimpostati su ciascun altoparlante della gamma, che consente di passare direttamente alle stazioni radio Internet preferite o alle playlist con una sola pressione. Puoi rapidamente configurare e modificare le tue stazioni radio preferite utilizzando l’app senza usare altri dispositivi.

[amazon bestseller=”bose soundtouch” items=”2″]

Bluesound Node

Marca conosciuta dagli audiofili piú spinti dai prezzi non accessibili al grande pubblico. Questo brand è stato realizzato dalle menti che ci sono dietro NAD, altra grande marca conosciuta per i suoi eccellenti ampli. È anche il primo sistema multi-room a supportare lo streaming MQA , machine learning data streams, di qualità migliore del CD che usa Tidal.

Il sistema rivaleggia con Sonos per la sua flessibilità, con una scelta di tre altoparlanti wireless, la soundbar Pulse e sub, l’unità Vault 2 NAS e il Node 2 e Powernode 2 per configurazioni di diffusori più tradizionali.

Tutti gli altoparlanti wireless includono anche la connessione con filo tramite jack da 3,5 mm e lo streaming Bluetooth per la massima flessibilità, con funzionalità multi-room controllate tramite l’app BluOS per iOS e Android (un’app desktop consente anche il controllo Mac e PC).

Supporta la maggior parte dei servizi di streaming che contano, tra cui Spotify, Tidal, Qobuz, Deezer e Napster. È più costoso della maggior parte della concorrenza, ma le sue prestazioni e funzionalità lo renderanno una buona scelta per chi ama un audio di grande qualità.

[amazon bestseller=”bluesound node” items=”2″]

Riva Multiroom

altro nome che potrà non dirvi molto, ma che produce sistemi multistanza audio di grande qualità.

La famiglia di Riva è composta da due speaker wireless multi room, una buona scelta sia per le stanze più piccole che per quelle più grandi e, in entrambi i casi, offre un’ottima qualità di ascolto grazie ad uno speaker da 200 watt con 3 tweeter e 3 woofer (Riva Festival Wand Series)

Il sistema funziona principalmente su Google Home e la configurazione è rapida e semplice tramite l’app Google Home. Quindi trasmetti la tua musica agli altoparlanti direttamente dalle app di streaming, tra cui Spotify (tramite Spotify Connect), Tidal, Deezer, Google Play e Qobuz.

Servizi non supportati come Amazon Music e Apple Music possono essere riprodotti tramite Bluetooth, e ci sono anche connessioni cablate, incluso aux-in su entrambi, e optical sul più grande Riva Festival. Davvero molto flessibile.

[amazon bestseller=”riva multiroom” items=”2″]

Philips Izzy

un sistema multiroom audio economico quello di Philips. Grande scelta di altoparlanti diversa potenza con prezzi che partono da 100 euro circa.

Ogni altoparlante del sistema Izzy comunica con gli altri attraverso una rete wireless 802.11n dedicata e tutto ciò che devi fare è premere il pulsante “Gruppo” su ciascun speaker che desideri sincronizzare. In quel momento uno degli altoparlanti prende il comando come altoparlante “Master”.

La ricezione di musica per ogni altoparlante viene gestita tramite Bluetooth, tranne l’altoparlante che comunica direttamente con i servizi di streaming musicale attraverso Internet.

Di conseguenza questo significa che la tua sorgente audio deve essere compresa nell’intervallo Bluetooth (circa 10 m) dell’altoparlante principale, ma ciò significa che sostanzialmente qualsiasi servizio o sorgente musicale è compatibile.

Puoi quindi ascoltare l’audio proveniente da Spotify, Apple Music, un’app podcast o anche YouTube, e l’altoparlante Master lo trasmette a tutti gli altri connessi.

Puoi avere un massimo di cinque diffusori in un singolo gruppo. Oltre al Bluetooth, gli altoparlanti hanno anche una connessione ausiliaria da 3,5 mm.

[amazon bestseller=”philips izzy” items=”3″]

Yamaha Music Cast

sistema multiroom composto da due speaker, il piú piccolo Yamaha MusicCast 20 e il piú grande Yamaha MusicCast 50. Hanno una porta Ethernet per la connessione diretta allo streaming via modem, ma sono anche wireless.

Yamaha MusicCast 50 è il diffusore più grande, più potente e ha alcune caratteristiche in più del Yamaha MusicCast 20. Il 50 ha due ingressi extra, un ‘optical in’ (potrebbe essere un lettore CD per esempio) e un paio di cavi phono (per un giradischi forse).

Entrambi funzionano in tandem per realizzare un multi-room e il passaggio tra loro è molto intuitivo. Sono controllati con un’eccellente App MusicCast disponibile per iOS e Android.

Le funzionalità dell’app includono lo streaming con Tidal, Deezer, Napster, Pandora, Spotify e Qobuz e una serie di altre opzioni. Sono disponibili anche nell’app i controlli audio incluso un equalizzatore e una semplice opzione di amplificazione dei bassi.

L’app si collega tramite cellulare con il Bluetooth per trasmettere musica in streaming.

Una delle migliori caratteristiche presente sia nel 20 che nel 50 sono i pulsanti “preferiti” da spingere. Ti permette di avere subito lo streaming di canali radio che usi frequentemente.

[amazon bestseller=”yamaha musiccast” items=”4″]

Polk Audio Omni

Altra ottima marca che ha in catalogo 3 serie di altoparlanti wireless a collegare insieme per realizzare un sistema audio multi stanza. Supporta numerosi servizi di streaming tra cui Spotify Connect , DLNA, Pandora e Amazon Music.

Di conseguenze non è l’app più semplice da usare, ma una volta capita, è piuttosto potente.

Ad esempio con una coppia di S2 è possibile aggiungerli facilmente a una soundbar Play-Fi esistente come Polk SB1 Plus per creare un effettoe surround o persino accoppiarli in modalità stereo.

Inoltre Sonos ha anche un ingresso da 3,5 mm .

Play-Fi è disponibile anche come app desktop.

Ti consente di “trasmettere” l’audio del tuo PC all’altoparlante, che aggira qualsiasi app di streaming non supportata, ma ricorda che non si sincronizzerà con sorgenti video come YouTube .

[amazon bestseller=”polk audio omni” items=”3″]