L’evoluzione del modem wifi portatile

321

Quando siamo in casa, navighiamo grazie al modem o router che abbiamo deciso di collegare alla rete telefonica. Quando siamo fuori casa invece, ci affidiamo al nostro smartphone. Ma come navigare fuori casa con il tablet oppure con il notebook? Certo, è sempre possibile utilizzare lo smartphone come un hotspot, sfruttando i suoi dati per la connessione. Non è detto però che questa sia la soluzione migliore in ogni situazione. In alcuni casi sarebbe preferibile optare infatti per un modem wifi portatile.

Modem wifi portatile, di cosa si tratta

miglior router wifi

Il modem con il passare degli anni si è evoluto, trasformato. Quello che un tempo era un dispositivo che poteva funzionare solo ed esclusivamente se connesso alla rete telefonica della propria abitazione, oggi invece può permettere un corretto collegamento alla rete grazie alla presenza di una SIM integrata. In questo modo è possibile creare una connessione web ovunque!

Ovviamente è bene sottolineare che si tratta di un dispositivo di piccole, in alcuni casi piccolissime dimensioni. Così risulta semplice portarlo sempre con sé, anche in borsa o nella tasca della giacca.

Il modem wifi portatile per lavorare fuori casa

Come abbiamo poco fa avuto modo di affermare, lo smartphone può essere utilizzato come hotspot così da poter navigare anche fuori casa da tablet o computer. Questo è vero, ma mettiamo il caso in cui ci sia la necessità di connettere contemporaneamente alla rete lo smartphone, il tablet, il notebook e magari anche una mini stampante.

Come è facile capire, la rete non potrebbe in questo caso garantire performance eccellenti. Nel caso in cui vi sia quindi la necessità di connettere al web più device, è fondamentale scegliere un buon modem wifi portatile. Si tratta di un’evenienza questa che è oggi sempre più diffusa, dato che molte persone sono solite lavorare da remoto e dai più disparati luoghi.

Un modem con SIM integrata anche in casa o in ufficio

In realtà il modem wifi portatile è indicato anche per chi lavora da casa o dall’ufficio, ma non vuole dover spendere per una connessione alla rete telefonica. Sono sempre più numerose infatti le persone che non utilizzano mai il telefono fisso, ma solo ed esclusivamente lo smartphone, persone che vedono quindi nella spesa per la rete telefonica una vera e propria perdita di denaro.

Ecco allora che il modem wifi portatile è una soluzione eccellente, così da sentirsi del tutto liberi dalla rete fissa, così da riuscire a spendere molti meno soldi. In questo caso è ovviamente possibile collegare al modem wifi portatile anche il PC fisso, stampanti e fotocopiatrici, dispositivi Alexa e Google Home, prese della corrente intelligenti e altri apparecchi per la domotica della propria casa.

Quale modello scegliere

I modelli di modem wifi portatile che hanno bisogno di essere connessi in modo costante alla presa della corrente, sono la scelta ideale solo ed esclusivamente per coloro che già sanno che ne faranno un utilizzo in casa, in ufficio, in negozio. In caso contrario è preferibile optare per i modem con funzionamento a batteria ricaricabile. A nostro avviso la presenza di una batteria è una caratteristica comunque da prendere in considerazione. Così anche in caso di evenienza, è sempre possibile avere una connessione web con sé.

È sempre bene controllare ovviamente l’autonomia della batteria. A che serve avere un’autonomia di appena 6 ore, se poi è necessario restare fuori casa per lavoro anche 8-10 ore al giorno infatti? Da ricordare che i modem possono comunque essere collegati ad un power bank, così da non restare senza connessione proprio sul più bello. Un piccolo acquisto extra questo che vale senza dubbio la pena di fare per evitare spiacevoli conseguenze.

Dove effettuare l’acquisto

Pensi che il modem wifi portatile sia la scelta ideale per te? Hai due opzioni a tua disposizione. Puoi acquistare il tuo wifi portatile presso un negozio di informatica ed elettronica, anche online ovviamente. Dovrai poi provvedere a richiedere una SIM ad un operatore telefonico a tua scelta. Il principale vantaggio di questa scelta è la possibilità di acquistare un modem di altissimo livello, di una dei brand in assoluto più importanti del settore, così da ottenere fuori casa una connessione veloce e stabile proprio come quella di cui usufruisci tra le quattro mura domestiche.

In alternativa puoi decidere di fare affidamento direttamente su un operatore telefonico. La maggior parte degli operatori oggi offre infatti anche un modem wifi portatile con SIM, che puoi acquistare a rate oppure che puoi prendere in comodato d’uso. In questo secondo caso, paghi l’abbonamento alla SIM con una piccola maggiorazione per il noleggio del modem che di solito si aggira intorno ad appena 2-3 euro al mese. I vantaggi sono la possibilità di pagare un piccolo prezzo al mese e di ottenere assistenza in caso di problemi, ma è bene ricordare che di solito i modem offerti dagli operatori non sono tra i migliori in quanto a qualità e prestazioni.

(Visited 71 times, 1 visits today)