Led smd: cosa sono e come utilizzarli

219

Nell’ambito dei ledwall, i led sm disponibili su https://www.hddsvision.it/ garantiscono, grazie alla loro forma rettangolare, una risoluzione elevata e ottime prestazioni.

Led smd: principali caratteristiche e impiego

I led smd hanno un pixel pitch minore di quello che caratterizza i led dip. Il pixel pitch rappresenta la distanza fra un led e l’altro. Nel caso dei led smd, questa specificità si traduce in una risoluzione più elevata. 

I led smd si utilizzano nelle installazioni indoor per cui è prevista una visione da distanza ravvicinata. Non è da escludere, però, un utilizzo in un contesto outdoor, a patto che si adottino specifici accorgimenti tecnici in grado di aumentare la luminosità e il livello di resistenza all’acqua. In caso di utilizzo esterno, sono da preferire i led smd bianchi, caratterizzati da un livello di luminosità più elevato. I led smd neri, al contrario, sono migliori per le trasmissioni televisive, sia per la ridotta riflessione della luce che in virtù dei notevoli contrasti cromatici.

Led smd e pth: cosa li differenzia

Cosa cambia tra un led smd e uno pth? Per comprenderlo al meglio, bisogna entrare nel merito delle caratteristiche di entrambi. smd è l’acronimo di Surface Mounting Device, cioè dispositivo a montaggio superficiale dove i componenti sono installati sulla superficie della scheda elettronica. Invece, nella tecnologia pth, acronimo di Plating Through Holes, i componenti attraversano la scheda elettronica, per questo si dice che la saldatura è collocata attraverso i fori. Si può, dunque, affermare che i led smd hanno portato una vera rivoluzione per il settore, perché ha permesso di miniaturizzare non solo i led, ma anche le altre componenti elettroniche.

In sostanza, il led smd è saldato in corrispondenza della parte esterna della scheda con i due poli di conduzione, l’anodo e il catodo, che non vi passano attraverso. Un’altra differenza fra i led pth e i led smd è che in questi ultimi la miniaturizzazione permette di avere nello stesso spazio 3 led di colore differente, così da ottenere un singolo led tricolore. Su questo led singolo è possibile visualizzare tre colori (Blu, Verde e Rosso) nello stesso momento. Questo mix di colori permette una qualità di immagine più alta, in considerazione del fatto che si riduce notevolmente l’interasse tra i pixel del maxi schermo o ledwall.

C’è da dire, per contro, che i led smd non possiedono la tecnologia virtual pixel, a differenza dei led pth.

Ledwall: cosa sono i led dip e come funzionano

I led dip offrono una dispersione luminosa ottimale. Il loro acronimo deriva da Dual in Line Package: si tratta di led con una forma a cilindro che presentano in corrispondenza della parte superiore una finitura a sfera, per effetto della quale la dispersione luminosa è migliorata. All’interno dei led dip si trova una cella unica che, a sua volta, comprende un cristallo semiconduttore che genera luce nel momento in cui viene attraversato da corrente continua.

I led dip sono quindi in grado di produrre un unico colore, che può essere blu, verde o rosso. Di conseguenza, un pixel deve comprendere tre diversi led dip, ognuno di un colore specifico, situati a una distanza che varia in base al tipo di risoluzione a cui si mira.

Un altro aspetto da considerare è relativo alla distanza di visione, cioè la distanza tra lo schermo led e i soggetti che ne dovranno fruire. La luminosità intensa è, comunque, uno dei punti di forza più evidenti della tecnologia dip; oltre a resistere maggiormente ai colpi e agli urti, e durano a lungo nel tempo.

Led dip: campi di applicazione

I led dip possono essere utilizzati nelle installazioni all’aria aperta come pubblicità, eventi o negli stadi di calcio: tutti contesti dove i monitor a led sono destinati a essere osservati da lunghe distanze. I led con incapsulamento dip, in passato erano anche i più usati per gli schermi led pubblicitari di tutti i generi; oggi, invece, vi si ricorre solo per progetti specifici che presuppongono un livello di resistenza agli urti piuttosto elevato. La produzione attuale di led dip, in effetti, è inferiore rispetto a quella di tipologie di led differenti, ed è anche per questo che il prezzo dei led dip è più elevato.