La migliore scopa a vapore per aspirare i peli degli animali in casa

105

Gli animali sono davvero essere viventi speciali.

Molto spesso si crede che non abbiano pensieri e sentimenti, ma in realtà hanno una sensibilità addirittura più elevata di noi essere umani.

Bisogna anche ammettere, però, che la pulizia quando si ha un animale in casa non è affatto facile.

Sicuramente ti sarà capitato di chiederti come aspirare peli animali in maniera più efficace e duratura possibile.

Purtroppo non ci sono pozioni magiche o strategie che cancellano per sempre l’accumulo di pelo, ma con qualche accortezza è possibile migliorare un po’ la situazione.

Alla base vi è sicuramente l’acquisto della migliore scopa a vapore in commercio, ma c’è anche dell’altro che puoi fare per mantenere la tua casa pulita ed in ordine. Scopriamolo insieme.

Come aspirare peli animali: consigli utili

Se la tua casa è resa ancora più preziosa ed unica grazie alla presenza di un animale allora sei finito proprio nel posto giusto.

La casa deve essere un luogo di amore e serenità, ed un animaletto che scorrazza qua e là può solo che fare del bene.

C’è da dire, però, che scorrazzando qua e là lascia un po’ di pelo dappertutto ed il bel pulito che speravi di avere e mantenere resta solo un bel miraggio.

Ma davvero non è possibile avere una casa pulita ed allo stesso tempo la gioia di un animale?

Il pulito impeccabile al 100% forse no, ma ci si può tentare.

Aspirare ogni giorno con la giusta scopa a vapore

La prima strategia in assoluto che devi adottare è quella di aspirare la tua casa ogni singolo giorno con una scopa a vapore.

Il pelo si accumula e nel giro di pochi giorni può davvero diventare tantissimo.

Prendi l’abitudine di passare l’aspirapolvere o la scola elettrica ogni singolo giorno.

Tra l’altro, con questa accortezza avrai anche più voglia di fare ordine e raccogliere tutte le cose sparse qua e là per la casa.

Infine non serve poi molto tempo.

Una decina di minuti ed ecco che la casa sembrerà già tutta un’altra cosa.

scopa a vapore

I diversi tessuti della casa

Esaminando come aspirare peli animali all’interno della tua dimora, ci sembra giusto darti anche un altro consiglio davvero utile.

Il pavimento non è la sola parte dove si va ad accumulare il pelo.

Ricorda, infatti, che anche i diversi componenti d’arredo in tessuto vanno a catturare e raccogliere il pelo del tuo animale domestico.

Ecco, quindi, che è buona norma aspirare con la scopa a vapore e spazzare almeno una volta alla settimana anche i diversi tessuti che hai in casa. Divano, poltrone, cuscini delle sedie, tappetti, ecc.

Per il divano, od anche per il letto, puoi anche optare per il mettere un bel telo da poter cambiare quando si rende necessario.

In questo modo i peli saranno raccolti da quest’ultimo e potrai sbatterlo e lavarlo direttamente senza perdere molto tempo. Buona norma quindi avere sempre un ricambio.

Un’altra buona idea può essere quella di avere sempre in casa un rullo adesivo così da poter dare una passata veloce e catturare il pelo in eccesso in pochi minuti.

Certo, non è come aspirare completamente con l’aspirapolvere ma in casi estremi di poco tempo può davvero salvare la situazione.

La cuccia

Altra regola importante è quella di prendere una bella cuccia per il tuo animale del cuore e far si che quello sia il luogo in cui riposa.

Creare questa abitudine non solo li darà maggiore sicurezza e serenità, ma aiuterà anche te ad avere meno peli sparsi qua e là.

È giusto che ogni componente della famiglia abbia il suo spazio privato e personale, e lo stesso vale per il tuo amico a quattro zampe.

Igiene dell’animale

Come aspirare peli animali e mantenere la casa il più pulita possibile? Avendo in primis cura dell’animale stesso.

Devi sapere che vi sono due periodi dell’anno in cui gli animali cambiano la loro pelliccia.

Il passaggio tra la stagione calda e la stagione fredda, e viceversa, porta ad una grande perdita di peli che deve necessariamente essere tenuta sotto controllo se l’animale si trova in casa.

Prendi l’abitudine di spazzolare l’animale ogni singolo giorno con una spazzola apposita così da eliminare il pelo morto senza che cada inevitabilmente per terra.

In alternativa puoi usare anche un classico guanto in gomma od in lattice precedentemente inumidito così che il pelo si attacchi maggiormente.

Questa abitudine dovrebbe essere giornaliera durante tutto il corso dei 365 giorni all’anno, ma in queste fasi di cambio di muta è meglio intensificare il tutto.

Per quanto riguarda il bagno, invece, è ormai bel noto che non è una buona norma lavare troppo frequentemente l’animale.

Infatti, per loro natura hanno una sorta di grasso sulla cute che va a proteggere il loro pelo ed, appunto, la loro pelle.

Lavarli troppo spesso porterebbe ad un’alterazione di questa loro fisiologia.

Ovvio che, essendo in casa, va comunque fatto qualche bagno annuale, soprattutto dopo un’uscita in cui si è sporcato con terra e fango.

Avere una casa pulita ed un animale che ti riempie le giornata è possibile. Provare per credere.

(Visited 18 times, 1 visits today)