Gestire i profili Instagram utilizzando i proxy mobile

1524

Instagram è diventata un’opportunità di lavoro per molti utenti. Il social, amato e utilizzato, da migliaia di account, celebra la propria popolarità con continue registrazioni e aperture di nuovi profili. Blogger, influencer, aziende, ecc… Hanno trovato sulla piattaforma il trampolino di lancio perfetto per seguito e celebrità. Le strategie per gestire i profili Instagram sono molteplici e alcune di queste vedono la necessità di amministrare contemporaneamente più account dagli stessi dispositivi. Bot, applicazioni per programmare storie e post, app per l’analisi degli account, ecc… Non sono però gradite al social, che scoraggia e cerca di ostacolare chi ne fa uso. Ma esiste sempre una “scappatoia”! In questo caso la via d’uscita si chiama: proxy mobile per Instagram.

La terminologia

Prima di iniziare è meglio fare chiarezza sulla terminologia utilizzata, tanto per essere del tutto chiari. Instagram, account, BOT, app, proxy mobile per Instagram, ecc… Partiamo dalle basi.

Instagram

Piattaforma social nata nel lontano 2010 ad opera di Kevin Systrom e Mike Krieger. Permette agli utenti registrati di scattare foto e girare brevi video da caricare e condividere sui propri profili. Nel 2012 la sua popolarità era talmente alle stelle che Mark Zuckerberg, proprietario di Facebook, ha deciso di acquistarne il servizio per circa 1 miliardo di dollari. Da quel momento in poi le funzionalità di Instagram sono moltiplicate. Adesso è possibile geolocalizzare e taggare le foto, inviare una foto ad un singolo utente senza pubblicarla, attraverso la funzionalità del Direct; realizzare delle Dirette, cioè la possibilità di trasmettere video in live streaming e molte altre ancora.

BOT

Viste le numerosi funzionalità del social e le potenzialità intrinseche che una piattaforma del genere possiede, la gestione dei profili Instagram ha assunto un valore tutto nuovo. I bot sono u valido aiuto per la gestione dei profili Instagram, soprattutto quando, dallo stesso dispositivo, è necessario amministrarne tanti contemporaneamente. I BOT (abbreviazione di robot), sono dei programmi che consentono l’automazione di diverse funzioni (come ad esempio la programmazione di post, la condivisione di video, lasciare commenti, ecc…).

profili Instagram

Controlli e restrizioni di Instagram

I BOT non sono visti di buon occhio da Instagram. La piattaforma social esegue molti controlli sugli accessi, sui profili e sull’uso delle sue funzioni da parte degli utenti. Vuole che le regole da lei stabilite vengano rispettate sempre e comunque. Tra queste regole, purtroppo, vige anche quella secondo la quale non è possibile gestire più account dallo stesso dispositivo facendo uso di BOT. Se e quando la piattaforma si dovesse accorgere che un utente utilizza un’automa per gestire i profili Instagram, fa scattare immediatamente delle “punizioni”. Dalla gravità dell’azione compiuta, dipende la misura punitiva adottata. Si può andare da un ban temporaneo di 48 h, fino a quello un più pesante di oltre una settimana. In alcuni casi, Instagram può addirittura sentenziare l’eliminazione definitiva dell’account.

Proxy mobile per Instagram

Quando per lavoro (ma non solo) un utente necessita di utilizzare un BOT per gestire i sui numerosi profili Instagram, deve quindi prendere delle precauzioni se non vuole vedersi penalizzare dal social. Per evitare blocchi o ban, è possibile ricorrere all’utilizzo di proxy mobile per Instagram.
Potremmo definire i proxy come degli svincoli autostradali, dai quali passano le informazioni e le richieste dei vari account, che vengono poi elaborate e smistate nella corsia corretta che porta al server di Instagram, passando per caselli (IP) differenti. Gli IP altro non sono che targhe di riconoscimento delle connessioni utilizzate per accedere ad internet.
Utilizzando dei proxy 4g è quindi possibile far credere al social che gli account sono tutti separati tra loro, che utilizzano connessioni diverse e soprattutto IP differenti.

Quali proxy mobile per Instagram scegliere

In termini qualitativi ci sentiamo di suggerire Airproxy. Servizio italiano di livello con molteplici funzionalità che permettono un’interazione facile e veloce tra account e server Instagram.
Quando si è alla ricerca di proxy mobile per gestire i profili Instagram è necessario guardare ad alcune caratteristiche fondamentali quali:

  • livello rischi di essere bannati
  • qualità della velocità di connessione
  • se il proxy è in grado di aumentare il punteggio di qualità del profilo
  • se è possibile variare l’IP in qualsiasi momento, magari anche automaticamente.

Purtroppo decidere di gestire i profili Instagram con BOT, app per l’analisi degli account o altre applicazioni automa, senza l’utilizzo dei proxy mobile, significa andare incontro ad un blocco sicuro.

(Visited 18 times, 1 visits today)