retrogaming

Quelli piú grandicelli ricorderanno sicuramente i videogames che si giocavano al bar negli anni 80 o alle consolle da casa. Si metteva la moneta da 100 e 200 lire e si affrontavano sfide immemorabili a Pac Man, Burger Time, Popeye, Scramble, ma anche a Mario e Sonic, solo per citare alcuni nomi.

Oggi è possibile costruirsi una macchina da videogiochi anni 80 con poche decine di euro utilizzando il Raspberry Pi3, una piccolissima scheda Pc potente abbastanza per far girare i nostri amati e vecchi giochi che può anche essere usato per realizzare un mini Pc economico con 50 euro.

Tutto quello che vi serve è acquistare il Raspberry Pi3, noi CONSIGLIAMO QUESTA VERSIONE QUI COMPLETA di trasformatore e scheda mini SD e installare la distro, ovvero il sistema operativo gratuito, Recalbox.

retrogaming

Cos’è Recalbox

Recalbox è una distribuzione destinata al retrogaming (per coloro che non conoscono la parola significa la possibilità di giocare ai vecchi videogiochi tramite emulatore), creata da zero da Mathieu alias DigitalLumberjack, uno sviluppatore francese. Recalbox è attualmente disponibile nella versione stabile 4.0.0

Il vantaggio di Recalbox è la sua semplicità di installazione e utilizzo. In soli 5 minuti il ​​tuo Raspberry è pronto per affrontare molte ore di emulazione e giochi retrò.

Inoltre, Recalbox ha il vantaggio di offrire molti emulatori in un’unica distribuzione. Quindi hai a disposizione non meno di trenta console, quindi dal semplice terminale arcade da BAR anni 80 all’emulatore PS1, Atari, Intellivision e NEO GEO.

Sempre per semplicità, Recalbox ha il grande vantaggio di supportare nativamente la maggior parte dei controller, permettendoti di scoprire i tuoi giochi preferiti come su una vera console. A livello dei controller, ce n’è per tutti i gusti, dal più moderno al più antico. Allo stesso modo, puoi anche usare il controller PS4 se ne hai uno collegandolo alla presa USB. Ricorda che sarai in grado di giocare grazie alle 4 porte USB del Raspberry Pi 3, il top per una serata di gioco retrò con gli amici!

Infine, per quelli di voi che preferiscono il puro gioco retrò con controller vintage, è possibile utilizzare le repliche dei controller NES in USB o il joystick dei terminali arcade

Cosa ci serve per costruire una macchina da videogiochi anni 80 e 90

Se vuoi giocare in buone condizioni, avrai bisogno di quanto segue per installare Recalbox sul tuo Raspberry Pi e renderlo un ottimo emulatore!

Per prima cosa, avrai bisogno di un Raspberry Pi 3 ( vi abbiamo gà segnalato quale comprare ). Con le sue prestazioni migliorate rispetto alle versioni precedenti, ti assicurerà fluidità nei giochi senza rallentamenti.

Quindi avrai bisogno di una scheda MicroSD di almeno 16 GB ( nel kit è compresa ). Questo punto è molto importante, visto che il sistema non si può avviare correttamente su una scheda da 8 GB.

Se non ne hai una, avrai bisogno di una tastiera per installare recalbox, collegata sempre alla porta Usb.

Questo non è obbligatorio, ma ti consigliamo di prendere un controller (consigliamo vivamente il controller Xbox 360 oppure un dualshock 3 si trovano in offerta) , il gioco con la tastiera è molto meno piacevole.

Installazione di Recalbox sul Raspberry

A livello di installazione, Recalbox opta per una soluzione semplice. In effetti, dovrai solo scaricare il sistema operativo a questo indirizzo e copiarlo sulla scheda microSD precedentemente formattata in formato FAT32. Una volta terminato il download, è sufficiente decomprimere il file recalboxOS.zip e trasferirne il contenuto nella root della microSD.

Fatto ciò, inserisci la scheda nel Raspberry Pi, collegala al tuo schermo e poi al tuo alimentatore.

L’installazione verrà quindi avviata automaticamente. Puoi cambiare la lingua usando il mouse o premendo il tasto “L”.

Alla fine dell’installazione, verrai reindirizzato alla schermata iniziale con una bella musica di sottofondo da Zelda.

Il tuo Raspberry Pi è ora un eccellente emulatore di GameBoy Color, Super Nintendo e molti altri, tutto ciò che ti serve per lunghe ore di gioco!

Overclocka il tuo Raspberry Pi per renderlo piú veloce

Per sfruttare appieno le capacità del tuo Raspberry Pi 2 o 3 puoi overclockarlo.
Per fare questo, basta andare alle impostazioni del Raspberry Pi. Recalbox offre una modalità dedicata denominata “Pi2”.

Configurazione del controller

Se si utilizzano i controller Bluetooth, sarà necessario configurarli. Per fare questo, se si utilizza un Raspberry Pi più vecchio della versione 3, è necessario disporre di un dongle Bluetooth visto chè non c’è nella scheda madre .

Per un controller PS3, è necessario utilizzare il cavo mini USB dal controller a Recalbox. Attendere circa 10 secondi mentre i LED lampeggiano, quindi scollegare il controller. Premi il pulsante HOME, il controller è impostato.

Per il controller cablato dell’ XBOX360 (USB), niente di più semplice, plug and play. Se si desidera modificare o configurare i pulsanti sul controller, sarà necessario andare su “Configure the controller“.

Aggiornamento Recalbox su Raspberry Pi

Recalbox ti consente di aggiornare il sistema con pochi clic. Per fare ciò, andare su “Opzioni di sistema” e quindi su “Aggiorna casella di ritenzione”.

Al termine dell’aggiornamento, il sistema si riavvierà automaticamente!

Aggiungere i giochi da emulare

Per aumentare la lista dei giochi disponibili nella tua collezione di giochi retrò, Recalbox ci dà la possibilità di aggiungere ROM (ovvero i file che contengono il gioco).

Per fare ciò, basta decomprimere il file dalla ROM e copiare il file ottenuto (.bin, .iso, ecc. A seconda della console da emulare) nella cartella della console interessata.

I giochi si trovano su internet basta andare su Google e cercare “rom retrogaming“. Per aggiornare l’elenco dei giochi, è necessario un riavvio di raspberry Pi.

interfaccia web

Giocando Lavorando su questo emulatore, abbiamo scoperto una funzione accanto alla quale eravamo passati. Infatti, risulta che Recalbox ha un’interfaccia web che dà accesso a diverse opzioni.

Abbiamo la possibilità di monitorare il sistema: processore, RAM e monitoraggio del disco.

Abbiamo anche le mani sul bios (per l’emulatore), che ci consente di aggiungerne alcune per eseguire alcuni giochi.

Inoltre, questa interfaccia consente di gestire le ROM installate sul Raspberry Pi, queste sono classificate per console.

Sono disponibili una sezione di log e configurazione, oltre a una sezione per l’emulazione di un controller virtuale.

Conclusione

Recalbox è una magnifica distribuzione retrogamer che farò la gioia di molti videogiocatori, sia che sia un genitore disposto a condividere i suoi ricordi d’infanzia con i suoi figli, un appassionato di giochi che vuole ripercorrere e scoprire la storia del videogioco, un fan dei giochi retrò o semplicemente un gruppo di amici che vogliono condividere una buona serata attorno a un gioco della loro infanzia.
Una buona idea dell’attività di famiglia a Natale, porta il tuo Raspberry Pi con Recallbox, alcuni joystick e fai una serata in famiglia con un vecchio Mario Kart.

 

(Visited 243 times, 1 visits today)