Antifurti per casa, ecco quello che devi sapere prima di metterli

169

Gli antifurti per casa sono i migliori sistemi per difendersi dai malintenzionati. Ma cosa fare e sapere prima di comprarli? Chiaramente è necessario conoscere i tipi di allarme, quali scegliere (con o senza fili) e le regole prima di installarli.

Allo stesso tempo gli impianti elettrici d’allarme al giorno d’oggi, soprattutto in Italia sono essenziali. Negli ultimi anni infatti, i crimini sono sempre più in crescita. Quindi cerchiamo di capire fin da subito cosa sapere prima di installare e acquistare un antifurto per l’abitazione.

Tipi di allarme: quale scegliere?

Come consigliato da Supercellulari.it che ha stilato una vera e propria sezione dedicata ai dispositivi domotici, il primo step è quello di scegliere un antifurto per casa che corrisponda alle nostre esigenze, che possono essere diverse in base a come è conformata la nostra abitazione. Gli impianti si suddividono in perimetrali o volumetrici.

La prima tipologia di antifurti fa sì che rilevi la presenza in casa di persone estranee. Mentre nel secondo caso, l’antifurto scatterà qualora si verifichi una forzatura durante l’apertura della finestra o porta, i classici sensori che vengono montati di base in ogni antifurto.

Qual è il migliore? Entrambi sono molto efficaci, la scelta dipenderà esclusivamente dalla tipologia di abitazione, dal numero di stanze e dalle modalità con cui si vuole proteggere la propria casa.

Tutti i migliori antifurti hanno la classica problematica in caso di famiglia numerosa, assicuratevi quindi di comprare un’antifurto che permetta anche l’attivazione e la disattivazione anche in presenza di familiari in casa.

Ovviamente se avete una casa abbastanza ampia il nostro consiglio è quello di verificare che in tutta l’abitazione sia presente il segnale di internet con una potenza idonea per far funzionare i nostri rilevatori d’ingresso, in caso abbiate una casa non pienamente coperta dal vostro segnale WI-Fi vi consigliamo l’installazione di un rage extender per ampliare il segnale e riuscire a dormire sonni tranquilli.

Antifurto wireless o no?

Se è pur vero che un antifurto per casa può essere wireless e di conseguenza molto comodo, allo stesso tempo sono reputati meno affidabili rispetto agli impianti cablati tradizionali.

Anche in questo caso la selezione dipenderà dalle proprie esigenze, c’è chi preferisce una installazione pratica e veloce, quindi ricorrendo ad un sistema senza fili e risparmiando un po’ di soldi, chi invece vuole adottare una soluzione più completa per paura che un eventuale mancanza di corrente metta KO il nostro sistema d’allarme. ( Ormai sono usciti modelli di antifurto Wireless con batteria integrata e sim dati per evitare appunto queste problematiche dovute alla mancanza di corrente e/o wi-fi )

A questo punto sorge l’aspetto prezzi. Come abbiamo detto, la soluzione senza fili è più economica, infatti si potrebbe acquistare un antifurto per la casa anche a €300. Viceversa, un impianto cablato eseguito da un professionista potrebbe costarci da un minimo di €1.000 fino a €2.000 e oltre, non un prezzo sicuramente accessibile ma sul quale va fatto un ragionamento di opportunità e di utilizzo.

Antifurto per casa: quali normative sono in vigore?

Dopo aver visto i tipi di allarme e quali antifurti per casa scegliere, un altro aspetto altrettanto importante è il rispetto delle normative.

Partiamo dal fattore più importante, la legge sulla privacy. Infatti, i componenti familiari dovranno essere a conoscenza dell’installazione dell’antifurto per casa. Il perimetro dovrà ricoprire esclusivamente lo spazio della proprietà privata per non intralciare la riservatezza dei vicini.

Il fattore più tutelante per chi vuol acquistare un antifurto per casa è quello di assicurarsi, che l’impianto riporti la dicitura CE. Il simbolo sta a significare l’autenticità e la dichiarazione di conformità del prodotto secondo le rigide norme della Unione Europea.

Dopo aver valutato attentamente su tutto quello che c’è sapere prima di installare un antifurto per casa, non resta che richiedere un preventivo ad un professionista o valutare il montaggio fai-da-te dei kit che potrete trovare in ogni grosso store di elettronica online.

(Visited 20 times, 1 visits today)